odontofobia come superarla

Odontofobia: come superarla in 2 modi diversi

La paura del dentista è molto comune e spesso spinge le persone a evitare le visite e i controlli periodici, a volte addirittura anche interventi importanti per la salute e l’equilibrio orale. Continua a leggere questo articolo per scoprire di più sull’ odontofobia e su come superarla per andare dal dentista in totale serenità. Tempo di lettura 3 minuti.

 

Odontofobia: cos’è?

L’odontofobia, più comunemente conosciuta come paura del dentista, è una paura strutturata e ben nota in psicologia. Può essere, in parte, frutto di una idealizzazione negativa del cavo orale: la visita del dentista può essere percepita come un’invasione della propria privacy, fino a sentirla addirittura un atto di violenza. In parte questa paura può invece essere frutto di esperienze negative vissute soprattutto da bambini, quando ci si è trovati  ad affrontare le prime cure odontoiatriche.

odontofobia come superarla

Ecco perché per noi dello Studio Dentistico Schenardi è di fondamentale importanza che, durante la prima visita (e in generale durante tutte le sedute), il paziente venga accolto in un ambiente sereno, nel quale possa respirare un’aria di armonia di gruppo. È fondamentale valutare fin da subito il livello di ansia per capire con quali strumenti possiamo intervenire. Come avrete potuto sperimentare voi stessi anche in altri ambiti, una relazione empatica è già di per se stessa confortevole, se vi si abbina poi anche una tecnica ansiolitica, come l’uso del protossido d’azoto, la cosiddetta molecola esilarante, o addirittura una sedazione endovenosa, ecco allora che la paura e l’ansia sono sconfitte e la seduta odontoiatrica diventa un vero e proprio gioco da ragazzi.

 

Odontofobia: come superarla?

 

Due sono le modalità che proponiamo nel nostro Studio Dentistico a Conegliano per superare la paura del dentista:odontofobia come superarla

  • Iniziamo da una corretta accoglienza, di tipo empatico, quella che noi chiamiamo iatrosedazione. Si tratta di tutte quelle attività comunicative che servono, attraverso una comunicazione ipnotica e tecniche di programmazione neurolinguistica, a ridurre lo stato di coscienza del paziente e a ridurre l’ansia. Per molti pazienti è sufficiente questo primo approccio per riuscire ad affrontare la visita o eventuali interventi in condizioni di serenità.
  • Quando l’ansia è molto alta, invece, dobbiamo ricorrere a tecniche di farmaco-sedazione e quindi all’uso di una specifica mascherina applicata a una macchina che rilascia protossido d’azoto, inducendo così uno stato di benessere e leggerezza per il paziente che vivrà una situazione ovattata avulsa dalla dimensione temporale, grazie allla quale si sentirà completamente rilassato, consentendo di eseguire un trattamento completamente senza ansia. In alternativa, proponiamo la farmaco-sedazione endovenosa. Un approccio più complesso, adatto a quei pazienti che sono fortemente ansiosi.

 

Oggi dunque non è possibile parlare parlare di cure odontoiatriche senza tenere in considerazione il tema della paura del dentista. Ecco perché per noi è stato fondamentale formarci e raggiungere un livello di competenza tale da aiutare i nostri pazienti fobici ad affrontare e superare tale problematica.

 

 

Se vuoi saperne di più, non esitare a contattarci!

 

Seguici sui nostri profili Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

— Argomenti trattati